SPORT
Bayern Monaco, obiettivo espansione americana
Scritto il 2014-12-03 da Franco Spicciariello su Soccer Business

La Global Premier Soccer (GPS), un network per club calcistici giovanili degli Stati Uniti, ha annunciato un’importante collaborazione con i campioni d'Europa in carica del Bayern Monaco. Attraverso questa partnership il Bayern trasmetterà il proprio know how, fornendo anche materiale tecnico a più di 55.000 giovani calciatori e 5.000 allenatori di 75 club situati in 11 stati degli USA.

Gli allenatori delle giovanili del Bayern avranno una base stabile negli States, così da facilitare il trasferimento del proprio know how agli allenatori della GPS. Inoltre una volta al mese verranno realizzate conferenze dove saranno invitati tutti gli allenatori appartenenti alla GPS. Ogni estate i giovani più interessanti potranno andare in Germania a partecipare a tornei nazionali ed internazionali.

Wolfgang Dremmler, responsabile delle giovanili del Bayern ha dichiarato: “L’educazione calcistica di potenziali campioni inizia fin da piccoli, perché è importante insegnare determinati concetti durante la fase di apprendimento e sviluppo dei bambini. Noi del Bayern Monaco ormai applichiamo questa filosofia da decenni.”

Rudolf Vidal, manager del Bayern Monaco ha commentato così: “Siamo entusiasti di collaborare con la GPS che è leader nel proprio settore. Questa sarà la prima di molte iniziative e sarà intrapresa molto rapidamente così da coinvolgere tutti i fans tedeschi che vivono negli USA.”

Joe Bradley, CEO della GPS nel Massachusetts ha dichiarato: “Il fatto che 5 giocatori dell’11 titolare del Bayern Monaco siano cresciuti nel settore giovanile spiega il motivo per cui abbiamo voluto questa partnership. È importante sottolineare che il Bayern ha anche una squadra femminile professionistica e questo per noi rappresenta un elemento interessante, in quanto non vediamo l’ora di vedere le conseguenze positive di questo accordo per i nostri calciatori e per le nostre calciatrici.

Da anni "alleato" della MLS, come dimostrato dalla recente partecipazione al MLS All-Star Game, il Bayern recentemente ha anche aperto un ufficio in quel di New York City e un sito in inglese per espandere la propria presenza negli USA, e con l'accordo con GPS proverà a fare lo stesso con i giovani calciatori. Il tipo di allenamento proposto sarà lo stesso cui sono stati sottoposti i vari Bastian Schweinsteiger, Philipp Lahm e Thomas Muller, tutti cresciuti nel settore giovanile bavarese. Un programma che, se ben attuato quindi, potrebbe apportare un vero valore aggiunto al calcio degli Stati Uniti.

"Abbiamo fatto una ricerca di mercato e scoperto che negli USA c'è un milione di persone non solo interessate, ma che tifano il Bayern", ha dichiarato Rudolf Vidal, capo delle operazioni del BM negli Stati Uniti, che chiaramente punta anche a sfruttare le redici germaniche di milioni di cittadini USA.

Il Bayern e altri club tedeschi hanno al momento uns seguito inferiore negli USA rispetto alle squadre di Premier League o a Real Madrid e Barcellona. Un qualcosa che Vidal è convinto inizierà a cambiare dal prossimo anno, quando la Bundesliga inizierà ad essere trasmessa da Fox Sports network. "E' molto importante. Spesso la gente chiede dove si possa vedere la Bundesliga. Ma ciò cambierà. Fox ha deciso di impegnarsi molto sulla Bundesliga," ha spiegato Vidal a Reuters.

Articoli Correlati
Il livello di calcio che si vede in campo non sarà forse al pari delle top leagues europee, ma quando si parla di social media, i team MLS non conosco rivali. Un esempio? LA Galaxy e Portland Timbers si sono affrontate domenica notte allo StubHub Center di Carson (California), col team guidato da Caleb Porter uscito vittorioso 1-0 in trasferta. Ad un certo punto del match è accaduto che il difensore dei LA Galaxy Jelle Van Damme abbia provato ad intervenire su un pallone conteso con il colombiano Diego Chara. Da quanto si è potuto vedere in TV, tra i due non c'è stato alcun contatto, nonostante un notevole volo in terra di Chara. Simulazione quindi, ma l'arbitro ha deciso di presentare a Van Damme il primo cartellino giallo, cui tre minuti dopo ne è seguito un altro (stavolta colpa sua) lasciando così LA in 10. A quel punto, il social media team dei Galaxyy è... entrato in campo. are we doing this right? ☄️ #shootingstars #memes pic.twitter.com/8wds3Wnop8 — LA Galaxy (@LAGalaxy) March 13, 2017 Non male anche la reazione di Van Damme via Twitter ✌

Calcio - Socceritalia

L'Atlanta United che ha distrutto il Minnseota United per 6-1 è chiaramente la squadra più rappresentata di questo Week 2 MLS Team of the Week. Sono infatti tre i rappresentanti dell'ATLUTD nel top 11 della settimana, a partire dall'ex torinista Josef Martinez autore di una tripletta, seguito dal regista Miguel Almiron e dal terzino sinistro della Nazionale USA Greg Garza, cui si aggiunge "Tata" Martino in panchina. Due invece i calciatori del Chicago Fire, vittorioso sabato sul Real Salt Lake, e sono: Dax McCarty e Johan Kappelhof. Riassumendo: il rientrante Tim Howard (Colorado Rapids) in porta. Linea di difesa a tre con Garza, Johan Kappelhof e Matt Hedges (FC Dallas, cresciuto nel Reading in Inghilterra). Centrocampo con Ignacio Piatti a costruire e Dax McCarty a distruggere, Anibal Godoy e Miguel Almiron (autore anche di una doppietta contro MInnesota). Attacco a tre con lo spagnolo David Villa - doppietta per lui contro il D.C. United - Martinez, e il messicano della Houston Dynamo Erick "Cubo" Torres, al secondo gol stagionale in due partite. In panchina: Jake Gleeson, POR; Nick Lima, SJ; Alex, HOU; Felipe, NY; Sebastian Lletget, LA; Maxi Moralez, NYC; Alberth Elis, HOU. Allenatore: Gerardo "Tata" Martino (ATL)

Calcio - Socceritalia

Meno di un mese e si riparte con il campionato di calcio di Serie A. Il via preliminare alla nuova stagione è stato dato ieri all’Expo di Milano con la definizione del calendario della Serie A 2015/2016. Nel campionato che sta per partire ricomincia la caccia alla Juventus campione in carica, e allo stesso tempo si dà il benvenuto alle tre neopromosse tra le quali c’è un gradito ritorno, quello del Bologna, e due debutti assoluti nella massima serie, quelli di Carpi e Frosinone. Il via al campionato è fissato per il 22 agosto, mentre l’ultima giornata è in programma il 15 maggio 2016. Partenza col botto per la nuova Serie A con Fiorentina-Milan alla prima giornata, Roma-Juve alla seconda, Inter-Milan alla terza e Napoli-Lazio alla quarta. Match clou L’inizio del campionato è infarcito di big match con l’incontro tra Juventus e Roma, prima e seconda dello scorso campionato, che andrà in scena all’Olimpico già alla seconda giornata. La sfida tra Napoli e Lazio, decisiva a fine campionato per andare ai preliminari di Champions, è in programma alla 4° giornata. Napoli-Juventus si giocherà alla 6° giornata, mentre nel turno successivo la squadra di Sarri andrà a San Siro per Milan-Napoli. Il derby d’Italia, Inter-Juventus, va in scena all’8° giornata, mentre alla 9° c’è Fiorentina-Roma. La sfida tra Juve e Milan è in programma alla 13°, con alla 14° uno stuzzicante Napoli-Inter. Chiusura ad alta tensione con l’ultima giornata, la 19°, che propone Roma-Milan e Fiorentina-Lazio. Derby Nemmeno le stracittadine, cinque in tutto quest’anno nel massimo campionato di calcio, dovranno aspettare più di tanto per animare le città di Milano, Roma, Torino, Genova e Verona. Il primo derby in programma è quello della Madonnina, con Inter-Milan in programma alla 3° giornata. Alla 7° si gioca Chievo-Verona, mentre all’11° giornata sarà la volta del derby della Mole tra Juventus e Torino. Nel turno successivo, 12° giornata, occhi puntati sull’Olimpico per Roma-Lazio. La serie di derby è chiusa da quello della Lanterna, Genoa- Sampdoria, in programma alla 18° giornata.

Calcio - Comunicablog

SOCCERITALIA
SPORT