SPORT
MLS SuperDraft 2015, il canadese Larin prima scelta per Orlando
Scritto il 2015-01-16 da Franco Spicciariello su MLS

Con la nascita del sistema degli Homegrown Players, che permette alle società MLS di contrattualizzare i giocatori cresciuti nelle academy o passati per essi pur andando al college, l'MLS Super Draft sta perdendo negli anni l'importanza che aveva quando gli unici ricambi per le franchigie arrivavano solo dalle università. Ogni anno però qualche ottimo prospect continua ad usicre dal sistema college, che però continua a necessitare di una riforma che permetta ai giovani calciatori di giocare più partite e per più mesi, possibilmente senza - ad esempio - regole come quella delle sostituzioni libere. Sul tema stanno lavorando insieme la US Soccer Federation, supportata dal CT Jurgen Klinsmann che crede molto nei college, e la NCAA.

Per quanto riguarda la scelte dei team MLS, il prospect numero uno, Jordan Morris - centrocampista della Stanford che ha già esordito con la Nazionale USA ha deciso di rimanere un'altro anno all'università, e il suo destino e comunque legato ai Seattle Sounders, dove probabilmente andrà nel 2016.

Era dell'Orlando City SC la prima scelta nel MLS SuperDraft 2015, che l'ex Everton il coach Adrian Heath ha deciso di usare per puntare su Cyle Larin (University of Connecticut). Larin, il primo canadese ad essere chiamato da numero uno (Kyle Bekker fu numero 3 nel 2013), era il giocatore più ricercato della lista, e per lui l'OCSC ha dovuto resistere a molte offerte. 19 anni, già chiamato tre volte dal CT della Nazionale, in due stagioni a UConn è stato nominato American Athletic Conference Offensive Player of the Year nel 2014 e Rookie of the Year nel 2013, chiudendo la sua carriera di college con 23 reti in 39 partite.

"La ragione per la quale i cannonieri gudagnano di più è perché hanno più valore. Se si osserva ciò che può dare, pensiamo sia molto promettente", ha dichiarato Heath.

Cyle Larin, nazionale canadese, chiamato dall'Orlando City SC

La seconda scelta è andata al New York City FC, altro expansion team 2015, che ha puntato sull'attaccante di Oregon State Khiry Shelton, giocatore grande e grosso ma molto veloce, il tipo che piace a coach Jason Kreis. Per lui 10 gol e 12 assist nell'ultima stagione coi Beavers.

Un attaccante anche per l'ultima in classifica del 2014, il Montreal Impact, che - persa la possibilità di prendere Larin - ha chiamato Romario Williams dalla University of Central Florida (18 gol e 5 assist in 51 match).

Dopo tre attaccanti, un paio di centrocampisti: i San Jose Earthquakes (che avrebbero voluto uno tra Khiry Shelton eRomario Williams) hanno selezionato il mediano Fatai Alashe da Michigan State, mentre i Portland Timbers hanno chiamato dal Notre Dame Nick Besler, fratello del difensore dello Sporting Kansas City e della Nazionale USA Matt Besler.

Ben tre le scelte al primo giro per il Toronto FC. La prima è il portiere Alex Bono, attualmente in ritiro con gli USA chiamato da Jurgen Klinsmann, seguito dai difensori Clement Simonin e Skylar Thomas (anche lui come Bono in arrivo da Syracuse). Al secondo in giro invece strana la scelta di Greg Vanney, che ha chiamato l'attaccante Edwin Rivas, uno che segnava poco anche al college con California State.

Tre scelte anche per lo Sporting Kansas City, che ha puntato sull'ala sinistra della California University Berkley Connor Hallisey e sui difensori quali il terzino destro della Akron University Saad Abdul-Salaam e il centrale Amadou Dia (Clemson).

Ottime le scelte di Seattle Sounders FC e NY Red Bulls. Con la scelta numero 16 Seattle ha preso il centrocampista Cristian Roldan, giocatore dato da molti nella top 5 e che potrebbe diventare un'ottima alternativa ad Osvaldo Alonso. Col numero 18 invece NY ha preso il vincitore del MAC Hermann Trophy il tedesco Leo Stolz di UCLA. Per Stolz la scelta è arrivata in basso in quanto il giocatore starebbe pensando di provare in Germania, ma ha dato indicazione che nel caso dovesse accettare la MLS andrebbe solo a NY.

L'attaccante Khiry Shelton, chiamato dal New York City FC

Solida scelta per i Los Angeles Galaxy, che pur non avendo certo bisogno di un attaccante hanno deciso di chiamare il promettente Ignacio Magnato dello Iona College, che almeno nel 2015 dovrebbe trovare spazio principalmente coi Los Dos (LA Galaxy II della USL Pro).

Ieri sera si sono chiusi i primi due giri di scelte, per il il terzo e il quarto round del MLS SuperDraft si terranno martedì 20 gennaio. Di seguito la lista completa delle scelte:

ROUND 1:

1. Orlando City SC - Cyle Larin (F, Connecticut) 2. New York City FC - Khiry Shelton (F, Oregon State) 3. Montreal - Romario Williams (F, Central Florida) 4. San Jose - Fatai Alashe (M, Michigan State) 5. Portland (from COL) - Nick Besler (M, Notre Dame) 6. Toronto FC (from CHIV) - Alex Bono (GK, Syracuse) 7. Chicago - Matt Polster (D, SIU Edwardsville) 8. Houston - Zach Steinberger (M, Butler) 9. Toronto FC - Clement Simonin (D, NC State) 10. Sporting KC (from PHI) - Connor Hallisey (M, California) 11. Toronto FC (from POR) - Skylar Thomas (D, Syracuse) 12. Sporting KC - Saad Abdul-Salaam (D, Akron) 13. Vancouver - Tim Parker (D, St. John's) 14. Colorado (from CLB) - Axel Sjoberg (D, Marquette) 15. Dallas - Otis Earle (D, UC Riverside) 16. Seattle (from RSL) - Cristian Roldan (M, Washington) 17. D.C. United - Miguel Aguilar (F, San Francisco) 18. New York Red Bulls - Leo Stolz (M, UCLA) 19. Columbus (from CLB and DAL) - Sergio Campbell (D, Connecticut) 20. Sporting KC (from NE) - Amadou Dia (D, Clemson) 21. Los Angeles - Ignacio Maganto (F, Iona)

ROUND 2:

22. Orlando City FC - Conor Donovan (D, NC State) 23. New York City FC - Connor Brandt (M, San Diego) 24. Portland (from MON) - Andy Thoma (D, Washington) 25. Orlando City FC (SJ) - Akeil Barrett (F, Tulsa) 26. Colorado - Joseph Greenspan (D, Navy) 27. Real Salt Lake (from SEA & CHIV) - Boyd Okwuonu (D, North Carolina) 28. Chicago - Kingsley Bryce (F, St. Louis) 29. Toronto FC (from HOU) - Wesley Charpie (D, South Florida) 30. Houston (from KC & TOR) - Oumar Ballo (D, Maryland - Baltimore County) 31. Philadelphia - Dzenan Catic (F, Davenport) 32. Portland - Christian Volesky (F, SIU Edwardsville) 33. Seattle (from NE & KC) - Tyler Miller (GK, Northwestern) 34. Portland (from VAN) - Kharlton Belmar (F, VCU) 35. Columbus SC - Sagi Lev-Ari (F, CS Northridge) 36. Houston (from DAL) - Rob Lovejoy (M, North Carolina) 37. Toronto FC (from RSL) - Edwin Rivas (F, CS Northridge) 38. Vancouver (from DC) - Kay Banjo (F, UMBC) 39. New York Red Bulls - Stefano Bonomo (F, California) 40. Seattle - Oniel Fisher (M, New Mexico) 41. Philadelphia (from COL) - Eric Bird (M, Virginia) 42. D.C. United (from LA) - Dan Metzger (M, Maryland)

Articoli Correlati
Il livello di calcio che si vede in campo non sarà forse al pari delle top leagues europee, ma quando si parla di social media, i team MLS non conosco rivali. Un esempio? LA Galaxy e Portland Timbers si sono affrontate domenica notte allo StubHub Center di Carson (California), col team guidato da Caleb Porter uscito vittorioso 1-0 in trasferta. Ad un certo punto del match è accaduto che il difensore dei LA Galaxy Jelle Van Damme abbia provato ad intervenire su un pallone conteso con il colombiano Diego Chara. Da quanto si è potuto vedere in TV, tra i due non c'è stato alcun contatto, nonostante un notevole volo in terra di Chara. Simulazione quindi, ma l'arbitro ha deciso di presentare a Van Damme il primo cartellino giallo, cui tre minuti dopo ne è seguito un altro (stavolta colpa sua) lasciando così LA in 10. A quel punto, il social media team dei Galaxyy è... entrato in campo. are we doing this right? ☄️ #shootingstars #memes pic.twitter.com/8wds3Wnop8 — LA Galaxy (@LAGalaxy) March 13, 2017 Non male anche la reazione di Van Damme via Twitter ✌

Calcio - Socceritalia

L'Atlanta United che ha distrutto il Minnseota United per 6-1 è chiaramente la squadra più rappresentata di questo Week 2 MLS Team of the Week. Sono infatti tre i rappresentanti dell'ATLUTD nel top 11 della settimana, a partire dall'ex torinista Josef Martinez autore di una tripletta, seguito dal regista Miguel Almiron e dal terzino sinistro della Nazionale USA Greg Garza, cui si aggiunge "Tata" Martino in panchina. Due invece i calciatori del Chicago Fire, vittorioso sabato sul Real Salt Lake, e sono: Dax McCarty e Johan Kappelhof. Riassumendo: il rientrante Tim Howard (Colorado Rapids) in porta. Linea di difesa a tre con Garza, Johan Kappelhof e Matt Hedges (FC Dallas, cresciuto nel Reading in Inghilterra). Centrocampo con Ignacio Piatti a costruire e Dax McCarty a distruggere, Anibal Godoy e Miguel Almiron (autore anche di una doppietta contro MInnesota). Attacco a tre con lo spagnolo David Villa - doppietta per lui contro il D.C. United - Martinez, e il messicano della Houston Dynamo Erick "Cubo" Torres, al secondo gol stagionale in due partite. In panchina: Jake Gleeson, POR; Nick Lima, SJ; Alex, HOU; Felipe, NY; Sebastian Lletget, LA; Maxi Moralez, NYC; Alberth Elis, HOU. Allenatore: Gerardo "Tata" Martino (ATL)

Calcio - Socceritalia

Meno di un mese e si riparte con il campionato di calcio di Serie A. Il via preliminare alla nuova stagione è stato dato ieri all’Expo di Milano con la definizione del calendario della Serie A 2015/2016. Nel campionato che sta per partire ricomincia la caccia alla Juventus campione in carica, e allo stesso tempo si dà il benvenuto alle tre neopromosse tra le quali c’è un gradito ritorno, quello del Bologna, e due debutti assoluti nella massima serie, quelli di Carpi e Frosinone. Il via al campionato è fissato per il 22 agosto, mentre l’ultima giornata è in programma il 15 maggio 2016. Partenza col botto per la nuova Serie A con Fiorentina-Milan alla prima giornata, Roma-Juve alla seconda, Inter-Milan alla terza e Napoli-Lazio alla quarta. Match clou L’inizio del campionato è infarcito di big match con l’incontro tra Juventus e Roma, prima e seconda dello scorso campionato, che andrà in scena all’Olimpico già alla seconda giornata. La sfida tra Napoli e Lazio, decisiva a fine campionato per andare ai preliminari di Champions, è in programma alla 4° giornata. Napoli-Juventus si giocherà alla 6° giornata, mentre nel turno successivo la squadra di Sarri andrà a San Siro per Milan-Napoli. Il derby d’Italia, Inter-Juventus, va in scena all’8° giornata, mentre alla 9° c’è Fiorentina-Roma. La sfida tra Juve e Milan è in programma alla 13°, con alla 14° uno stuzzicante Napoli-Inter. Chiusura ad alta tensione con l’ultima giornata, la 19°, che propone Roma-Milan e Fiorentina-Lazio. Derby Nemmeno le stracittadine, cinque in tutto quest’anno nel massimo campionato di calcio, dovranno aspettare più di tanto per animare le città di Milano, Roma, Torino, Genova e Verona. Il primo derby in programma è quello della Madonnina, con Inter-Milan in programma alla 3° giornata. Alla 7° si gioca Chievo-Verona, mentre all’11° giornata sarà la volta del derby della Mole tra Juventus e Torino. Nel turno successivo, 12° giornata, occhi puntati sull’Olimpico per Roma-Lazio. La serie di derby è chiusa da quello della Lanterna, Genoa- Sampdoria, in programma alla 18° giornata.

Calcio - Comunicablog

SOCCERITALIA
SPORT