SPORT
USA-Messico 2-2, statunitensi imbattuti da 3 anni contro El Tri
Scritto il 2014-04-03 da Giacomo Costa su Nazionale USA

Con il pareggio - 2-2 - della mattina italiana di oggi sono 3 anni che il Messico non batte gli Stati Uniti, frutto di 2 vittorie statunitensi e 3 pareggi. Ancora più a stelle e strisce il conto dal 2000 a oggi con 12 vittorie USA, 5 Messico e 5 pareggi.

Non presenti i giocatori europei poiché questa amichevole non era nelle date FIFA, è stata disputata solo con giocatori della Liga MX e della MLS, escluso Julian Green, baby fenomeno del Bayern Monaco. Klinsmann ha optato per un 4-3-1-2 ben diverso dal solito 4-2-3-1. In porta Rimando, difesa con terzino destro Beltran - e non Yedlin come si pensava -, centrali Besler e Gonzalez e terzino sinistro Parkhurst, fuori ruolo, dopo che il Puebla della Liga MX - all'ultimo minuto - ha deciso di bloccare la convocazione di Beasley. Centrocampo a 3 con Beckerman, Zusi e Brad Davis, Bradley trequartista, Dempsey seconda punta e Wondolowski prima.

Partenza subito forte, al 14' un colpo di testa di Gonzalez viene salvato dall'estremo difensore messicano. Nel corner seguente Bradley mette dentro su un cross perfetto (è una novità?) di Graham Zusi. Uno schema studiato in allenamento con 3 giocatori impiegati solo per disturbare il portiere. Dopo una buona occasione non sfruttata al meglio da Dempsey gli Stati Uniti passano sul 2-0 con Wondolowski su un assist splendido di testa di Michael Bradley che aveva deviato il cross di Beltran.

Nel secondo tempo Rafa Marquez ha accorciato con un colpo di testa su corner al 48'. Male Omar Gonzalez in marcatura, non un grande inizio di stagione per il 25enne centrale dei Galaxy. Poco dopo un colpo di testa viene messo in corner da Rimando. Al 59' ben tre sostituzioni per Jurgen Klinsmann: dentro l'atteso Julian Green, Landon Donovan e Clarence Goodson. Il pareggio di El Tri è arrivato al 66' con Pulido bravo a mettere in rete sulla respinta del palo sul tiro di Aguilar.

Minuto 84, Dempsey mette in porta Eddie Johnson, il centravanti del DC United segna, ma è tutto inutile, fuorigioco secondo l'assistente. Chiamata sbagliata, però, Johnson era in posizione regolarissima e goal ingiustamente annullato a 6' dalla fine. Episodio dubbio all'86', Julian Green viene steso da un difensore messicano, al momento del contatto l'esterno del Bayern Monaco aveva un piede sulla linea ed il corpo in area, difficile da capire se fosse rigore o punizione, l'arbitro non fischia nulla. Finisce così, sul 2-2.

SOCCERITALIA
SPORT