SPORT
Doppietta di Wondolowski, gli USA affondano la Corea del Sud
Scritto il 2014-02-02 da Franco Spicciariello su Nazionale USA

La rincorsa della Nazionale degli Stati Uniti d'America verso i Mondiali 2014 si apre con una bella vittoria per 2-0 sulla Corea del Sud grazie ad una doppietta dell'attaccante dei San Jose Earthquakes Chris Wondolowski, davanti ai 27.000 dello StubHub Center di Carson (CA) tutto esaurito).

Guarda gli highlights del match.

Un gol per tempo di Wondolowski, ora a quota 8 (di cui 5 nella cavalcata alla CONCACAF Gold Cup 2013), e un'ottima serata del portiere del Real Salt Lake Nick Rimando, autore di 5 parate, sono bastate ad una Nazionale USA sperimentale per superare i coreani, anche loro in campo con un squadra imbottita di riserve. La storia dei confronti tra le due Nazionali vede ora gli USA a 2 vittorie (l'altra ottenuta alla CONCACAF Gold Cup del 2002, con i coreni ospiti), mentre sono 2 i pareggi e 3 le vittorie della Corea del Sud.

Il prossimo impegno degli USA è previsto per il prossimo 5 marzo contro l'Ucraina allo stadio Metallist di Kharkiv.

Con una squadra composta tutta da giocatori con base in MLS più il "norvegese" Mix Diskerud, la Nazionale USA si è riversata in attacco sin dai primi minuti. Al 4' Landon Donovan, con indosso la fascia di capitano per la prima volta dal 2011, trova Graham Zusi sull'ala destra, cross per il centrocampista della Houston Dynamo Brad Davis che di sinistro spara ma il suo tiro è deviatodal portiere Sung-Ryong Jung. Sulla respinta è bravo Wondolwoski a buttarsi sul pallone ed infilare l'1-0.

La Corea prova a ripartire, ma sbatte spesso contro la difesa USA, dove torreggiano in mezzo gli ormai affiatatissimi Matt Besler (Sporting KC) e Omar Gonzalez (LA Galaxy), in campo con ai lati Brad Evans a destra ed il rientrante Michael Parkhurst, da poco tornato negli USA al Columbus Crew. La prima occasione per i coreani arriva all'8', quando Jong-Woo Park devia verso la porta un corner, ma Rimando è bravissimo a parare sulla linea. Al 35' Min-Woo Kim supera Evans sulla sinistra e crossa in mezzo, ma è Besler compie un intervento fondamentale su Shin-Wook Kim tutto solo.

Al 43' USA vicini al raddoppio. lungo lancio di Omar Gonzalez per Wondolowski sulla destra che cerca subito Donovan, che però manca di poco il tocco vincente.

Nel secondo tempo i coreani ripartono e Rimando è costretto a salvare la sua porta un paio di volte. Ma al 60' gli USA chiudono il match: ancora un cross di Zusi per Donovan il cui tocco finisce a Wondolowski, che si fa trovare sempre al posto giusto nel momento giusto e fa il 2-0 finale.

Klinsmann contento

A fine partita soddisfatto il CT Jurgen Klinsmann (alla vittoria numero 28 in 45 partite sulla panchina americana): “Penso che i ragazzi abbiamo messo in campo qualità ed impegno. Siamo stati premiati dalla vittoria e siamo contenti di come abbiamo giocato. Dobbiamo però ricordare che la Corea si è spesso resa pericolosa, in particolare sui calci da fermo, ma abbiamo gestito bene la situazione". Il CT tedesco con il ritiro di gennaio e in questa amichevole cercava anche conferme su alcuni giocatori in ottica Mondiali: “Vedere Wondo iniziare il 2014 con una doppietta è stato fantastico". Più che una conferma, verrebbe da dire, arrivata nel giorno in cui il suo possibile sostituto, Mike Magee, è rimasto fuori per un'infezione intestinale.

Klinsmann ha schierato la squadra con un 4-2-3-1 in cui i terzini Evans (sostituito nel secondo tempo dal debuttante compagno di squadra a Seattle DeAndre Yedlin) e Parkhurst hanno avuto qualche problema, trovandosi spesso scoperti. A centrocampo infatti c'erano i soli Kyle Beckerman e Mix Diskerud (sostituito al 60' da Benny Feilhaber)  a coprire Graham Zusi, Landon Donovan e Brad Davis di supporto a Chris Wondolowski.

____________________________________________________________

Sabato, 1 febbraio 2014 - StubHub Center; Carson, Calif.
USA vs. Corea del Sud 2-0

Marcatori:
USA - Chris Wondolowski (Brad Davis) 4'
USA – Chris Wondolowski (Landon Donovan) 60'

USA: 1-Nick Rimando; 2-Brad Evans (14-DeAndre Yedlin, 74), 5-Matt Besler (21-Clarence Goodson, 60), 4-Omar Gonzalez, 3-Michael Parkhurst; 6-Kyle Beckerman, 8-Mix Diskerud (15-Benny Feilhaber, 60), 10-Landon Donovan (capt.), 7-Graham Zusi (20-Eric Alexander, 82), 11-Brad Davis (16-Luis Gil, 75), 9-Chris Wondolowski (18-Eddie Johnson, 60)
Non entrati: 12-Sean Johnson, 17-Dax McCarty
CT: Jurgen Klinsmann

COREA DEL SUD: 1-Sung-Ryong Jung; 20-Jin-Su Kim (19-Taehwan Kim, 79), 6-Ju-Young Kim, 16-Kee-Hee Kim, 14-Yong Lee; 8-Ho Lee (13-Myung-Joo Lee, 70), 22-Jong-Woo Park, 15-Min-Woo Kim, 17-Yohan Go; 11-Keun-Ho Lee (18-Seunggi Lee, 70), 9-Shin-Wook Kim
Non entrati: 21-Seunggyu Kim, 23-Bumyoung Lee, 3-Dae-Ho Kim, 4-Min-soo Kang, 5-Ji-Nam Lee, 2-Jinpo Park, 12-Jinhyung Song, 7-Kihun Yeom
CT: Hong Myung-Bo

Statistiche: USA / KOR
Tiri: 9 / 16
Tiri in porta: 5 / 6
Parate: 5 / 2
Corner: 1 / 6
Falli: 12 / 11
Offside: 1 / 0

Arbitro: Hugo Cruz (CRC)

Man of the Match: Chris Wondolowski

SOCCERITALIA
SPORT