SPORT
Dallas, coach Hyndman lascia dopo 5 anni
Scritto il 2013-10-19 da Amerindo Gazzini su MLS

La quinta stagione di Schellas Hyndman allla guida del FC Dallas è stata la su peggiore, e - come ha annunciato lui stesso oggi - rimarrà anche l'ultima.

Ho molto apprezzato l'opportunità di poter far parte della famiglia del FC Dallas negli ultimi cinque anni", ha dichiarato Hyndman in un comunicato stampa emesso oggi dalla società texana. "Dopo averci pensato a lungo, penso che il tempo sia quello giusto per dimettermi da coach del FC Dallas".

Hyndman lascia con alle spalle un record di 62 match vinti, 57 persi e 58 pareggiati e la finale di MLS Cup - l'unica nella storia del club - raggiunta nel 2010 persa con i Colorado Rapids, anno in cui si è aggiudicato il premio di MLS Coach of the Year. Nel 2011 poi l'onore di essere stato il primo allenatore a guidare un club MLS a vincere una partita in Messico, superando l'UNAM 1-0 in un match della fase a giorni della Concacaf Champions League in quel di Città del Messico.

Inevitabilmente si parla già di successori, con in prima fila il coach dei Rapids, il colombiano  Oscar Pareja, in passato già allenatore della squadra riserve delle Hoops Il chairman del FC Dallas Clark Hunt, che da giovane ha giocato per Hyndman quando questi allenava la Southern Methodist University - alla cui guida è rimasto per 24 anni - ha affermato che la ricerca del sostituto prenderà il via immediatamente.

Io e la mia famiglia abbiamo un tremendo rispetto e ammirazione per Schellas, sia come coach che come persona, e apprezziamo sinceramente il contributo che ha dato a questo club in 5 anni e mezzo. Avendo il piacere di conoscerlo da 30 anni, ho visto l'impegno e la passione che ha messo in questo gioco. Ci mancherà".

Hyndman chiuderà la sua avventura col FCD la prossima settimana a San Jose, mentre la sua ultima in casa sarà sabato contro Seattle. A Dallas era sbarcato nel 2009 da SMU, mancando i playoff quell'anno, arrivando terzo nel 2010 - eliminando poi LA e RSL ai playoff sino alla sconfitta con Colorado  - e uscendo al primo turno con NY nel 2011. Dopo un pessimo 2012, questa stagione era invece cominciata alla grande, con 6 vittorie nelle prime 8 gare, e una sola sconfitta nelle prime 11. Ma poi 10 partite senza vittorie dall'1 giugno e 4 sconfitte nelle ultime hanno spinto FCD fuori dalla corsa i playoff con due giornate d'anticipo.

Il crollo è stato impressionante, e nonostante un record migliore di quello del 2012, Hyndman paga sicuramente l'aver avuto una squadra considerata tra le favorite e invece finita fuori dalla corsa playoff dopo la sconfitta per 3-2 con Chicago sabato scorso. Sino all'inevitabile scelta da parte di allenatore e dirigenza di separarsi.

Tra le maggiori capacità di Hyndman sicuramente lo sviluppo del settore giovanile di Dallas, da cui sono usciti giovani talenti come il centrocampista offensivo Brek Shea, oggi allo Stoke City, fino ai recenti Homegrown Players messi sotto contratto Kellyn Acosta, Bradlee Baladez e London Woodberry, ma anche l'aver individuato ottimi giocatori come il centrale George John o il piccolo attaccante colombiano Fabian Castillo. Ma il suo gioiello è sicuramente il nipote, Emerson Hyndman, che nel 2011 ha lasciato l'academy del FCD per volare al Fulham a soli 15 anni.

SOCCERITALIA
SPORT