SPORT
Ufficiale. Lee Nguyen a Vancouver
Scritto il 2011-12-17 da Franco Spicciariello su MLS

Condannato a non giocare in America. Ma stavolta solo perché la lottery della MLS lo ha spedito ai Vancouver Whitecaps, in Canada.

Finalmente quindi il 25enne Lee Nguyen, ex nazionale statunitense (3 presenze nel 2007) di origini vietnamite cresciuto vicino Dallas, scenderà in campo sui campi di casa sua dopo tanto peregrinare tra Europa e Viet-Nam, avendo firmato un quadriennale con la MLS, come confermato dal Direttore del personale dei giocatori (ed ex socio di Giorgio Chinaglia e Charlie Stillitano nella Champions World llc, società che organizzava tour di squadre europee negli USA), Lino Di Cuollo: "Riteniamo che la sua firma è una testimonianza di impegno della MLS a portare indietro talenti americani. Ha fatto bene a livello internazionale, avendo militato in diversi club in Europa e in Asia, e ci aspettiamo diventi un'ottima opzione per qualsiasi squadra a cui si unirà". E quella squadra sono i Vancouver Whitecaps del coach ex Carolina Martin Rennie.

Centrocampista offensivo o seconda punta, Nguyen (si pronuncia nguwin) aveva lasciato gli USA nel 2005 dopo un ottimo anno da freshman alla Indiana University per volare in Olanda, al PSV Eindhoven, dove rimane due anni tra alti e bassi (due soli match da pro), e in cui militava il recente ingaggio dei 'Caps il sudcoreano Lee Young-Pyo . Nel 2007 passa ai danesi del Randers FC, dove resta due stagioni giocando 23 partite.

Desideroso di tornare in MLS nel 2009, riceve però solo un'offerta da minimo contrattuale (la lega tende infatti a "punire" i giovani che saltano il draft per andare in Europa per poi tornare con la coda tra le gambe), e decide quindi di trasferirsi Viet-Nam, dove indossa le maglie di Hoang Anh Gia Lai (21 gol in 24 presenze), venendo acclamato come nuova stella della V-League (e la più pagata, $120mila l'anno, al pari del brasiliano Leandro), per poi passare al Binh Duong FC (2010-11), esperienza quest'ultima limitata a causa di un infortunio e terminata lo scorso giugno.

Lo scorso ottobre Nguyen ha ottenuto la cittadinanza vietnamita, avendo l'intenzione di giocare con la Nazionale del paese asiatico, grazie al regolamento FIFA che permette un cambio ai giocatori non scesi in campo in partite ufficiali nel no abbiano mai giocato partite ufficiali (e la Copa America per gli USA era considerata amichevole in quanto Nazionale ospite) e sia in possesso della Nazionalità al momento in cui era sceso in campo con la Nazionale anche in amichevole (e per la legge vietnamita lo era).

In questi mesi precedenti all'arrivo in MLS Nguyen ha passato un periodo ad allenars all'Arsenal e facendo provini per FC Dallas, Chicago Fire, Colorado Rapids e Seattle Sounders.

SOCCERITALIA
SPORT