SPORT
Brian Klein, dal soccer USA alla AS Roma
Scritto il 2011-12-14 da Arnaldo Selmosson su MLS

Nel Consiglio di amministrazione della AS Roma, a seguito dell'uscita di due dei soci principali - Michael Ruane e Richard D'Amore - sono entrati due nuovi membri voluti da James Pallotta, co-proprietario dei Boston Celtics e socio di Thomas R. DiBenedetto nella controllante della AS Roma. Si tratta di Mark Pannes, manager della Raptor Accelerator, fondo specializzato nello sport business, con alle spalle esperienze con New York Knicks (NBA) e Paris Basket Racing  e da tempo al lavoro sullo sviluppo del marketing dei giallorossi, e di Brian Klein, che con Pallotta condivide investimenti attraverso i rispettivi hedge fund (ad es. nella James River Coal Co., nella Charter Communications Inc., ABH Abitibibowater Inc., e nella Level 3 Communications Inc.). Ma proprio quello di Klein è un nome familiare agli appassionati del soccer USA, essendo membro anche del consiglio della US Soccer Foundation.

Uomo di finanza, avendo messo in piedi lo Steelhead Partners (fondo con $425 milioni di dote al 30 settembre 2011) dopo essere stato vicepresident e direttore esecutivo della banca d'affari Goldman Sachs, con esperienze anche in Germania, a Monaco di baviera, presso la Bayerische Vereinsbank di Monaco di Baviera. Klein ha fatto parte del board di alcune organizzazioni non-profit, come la Seattle World Affairs Council e Up with People, associazione di volontariato per la quale Klein ha prestato servizio durante gli studi universitari. Parla correttamente tedesco e vanta esperienze al vertice di alcune associazioni con sede in Germania, come l'International Business Club di Monaco di Baviera (di cui è stato fondatore e presidente) e la German-American Young Leaders, oltre ad essere membro dell'American Council. Laureato in storia alla Texas Christian University, ha conseguito un Master in Business Administration (MBA) presso la Southern Methodist University

Riguardo all'esperienza nel mondo sportivo, oltre alla US Soccer Foundation, è stato presidente del Crossfire Premier Soccer Club, club che milita della USL Premier Development League (IV divisione del soccer USA) la cui un'academy affiliata a diversi club europei, tra cui anche l'Inter, e passato è stato nel direttivo di un altra società calcistica giovanile, la Lake Washington Youth Soccer Association.

Nel consiglio della US Soccer Foundation, che è l'ente legato alla federazione americana per lo sviluppo e la crescita del calcio negli USA, Klein siede insieme ad altri membri quali: Don Garber (Commissioner della MLS), Kevin Payne (Presidente del DC United), il presidente della USSF Sunil Gulati, fino a pochi mesi fa anche presidente del New England Revolution; Juergen Sommer, ex portiere di Columbus Crew e New England Revolution, e parte della spedizione USA ai Mondiali 1994 e 1998, oltre ad essere stato il primo portiere americano a giocare in Inghilterra, nel 1995 col Queens Park Rangers. Tifoso dei Seattle Sounders, anche per la stretta amicizia che lo lega al presidente del team dello stato di Washignton, Adrian Hanauer, lo si può vedere spesso al Century Link Field.

L'arrivo di un manager americano nel calcio europeo è un qualcosa che ormai non deve più stupire, e che vanta un precedente importante quale quello di Ivan Gazidis, l'ex Deputy Commissioner della MLS, di cui è stato uno dei fondatori nel 1994, dal gennaio 2009 CEO dell'Arsenal.

Articoli Correlati
Il livello di calcio che si vede in campo non sarà forse al pari delle top leagues europee, ma quando si parla di social media, i team MLS non conosco rivali. Un esempio? LA Galaxy e Portland Timbers si sono affrontate domenica notte allo StubHub Center di Carson (California), col team guidato da Caleb Porter uscito vittorioso 1-0 in trasferta. Ad un certo punto del match è accaduto che il difensore dei LA Galaxy Jelle Van Damme abbia provato ad intervenire su un pallone conteso con il colombiano Diego Chara. Da quanto si è potuto vedere in TV, tra i due non c'è stato alcun contatto, nonostante un notevole volo in terra di Chara. Simulazione quindi, ma l'arbitro ha deciso di presentare a Van Damme il primo cartellino giallo, cui tre minuti dopo ne è seguito un altro (stavolta colpa sua) lasciando così LA in 10. A quel punto, il social media team dei Galaxyy è... entrato in campo. are we doing this right? ☄️ #shootingstars #memes pic.twitter.com/8wds3Wnop8 — LA Galaxy (@LAGalaxy) March 13, 2017 Non male anche la reazione di Van Damme via Twitter ✌

Calcio - Socceritalia

L'Atlanta United che ha distrutto il Minnseota United per 6-1 è chiaramente la squadra più rappresentata di questo Week 2 MLS Team of the Week. Sono infatti tre i rappresentanti dell'ATLUTD nel top 11 della settimana, a partire dall'ex torinista Josef Martinez autore di una tripletta, seguito dal regista Miguel Almiron e dal terzino sinistro della Nazionale USA Greg Garza, cui si aggiunge "Tata" Martino in panchina. Due invece i calciatori del Chicago Fire, vittorioso sabato sul Real Salt Lake, e sono: Dax McCarty e Johan Kappelhof. Riassumendo: il rientrante Tim Howard (Colorado Rapids) in porta. Linea di difesa a tre con Garza, Johan Kappelhof e Matt Hedges (FC Dallas, cresciuto nel Reading in Inghilterra). Centrocampo con Ignacio Piatti a costruire e Dax McCarty a distruggere, Anibal Godoy e Miguel Almiron (autore anche di una doppietta contro MInnesota). Attacco a tre con lo spagnolo David Villa - doppietta per lui contro il D.C. United - Martinez, e il messicano della Houston Dynamo Erick "Cubo" Torres, al secondo gol stagionale in due partite. In panchina: Jake Gleeson, POR; Nick Lima, SJ; Alex, HOU; Felipe, NY; Sebastian Lletget, LA; Maxi Moralez, NYC; Alberth Elis, HOU. Allenatore: Gerardo "Tata" Martino (ATL)

Calcio - Socceritalia

Meno di un mese e si riparte con il campionato di calcio di Serie A. Il via preliminare alla nuova stagione è stato dato ieri all’Expo di Milano con la definizione del calendario della Serie A 2015/2016. Nel campionato che sta per partire ricomincia la caccia alla Juventus campione in carica, e allo stesso tempo si dà il benvenuto alle tre neopromosse tra le quali c’è un gradito ritorno, quello del Bologna, e due debutti assoluti nella massima serie, quelli di Carpi e Frosinone. Il via al campionato è fissato per il 22 agosto, mentre l’ultima giornata è in programma il 15 maggio 2016. Partenza col botto per la nuova Serie A con Fiorentina-Milan alla prima giornata, Roma-Juve alla seconda, Inter-Milan alla terza e Napoli-Lazio alla quarta. Match clou L’inizio del campionato è infarcito di big match con l’incontro tra Juventus e Roma, prima e seconda dello scorso campionato, che andrà in scena all’Olimpico già alla seconda giornata. La sfida tra Napoli e Lazio, decisiva a fine campionato per andare ai preliminari di Champions, è in programma alla 4° giornata. Napoli-Juventus si giocherà alla 6° giornata, mentre nel turno successivo la squadra di Sarri andrà a San Siro per Milan-Napoli. Il derby d’Italia, Inter-Juventus, va in scena all’8° giornata, mentre alla 9° c’è Fiorentina-Roma. La sfida tra Juve e Milan è in programma alla 13°, con alla 14° uno stuzzicante Napoli-Inter. Chiusura ad alta tensione con l’ultima giornata, la 19°, che propone Roma-Milan e Fiorentina-Lazio. Derby Nemmeno le stracittadine, cinque in tutto quest’anno nel massimo campionato di calcio, dovranno aspettare più di tanto per animare le città di Milano, Roma, Torino, Genova e Verona. Il primo derby in programma è quello della Madonnina, con Inter-Milan in programma alla 3° giornata. Alla 7° si gioca Chievo-Verona, mentre all’11° giornata sarà la volta del derby della Mole tra Juventus e Torino. Nel turno successivo, 12° giornata, occhi puntati sull’Olimpico per Roma-Lazio. La serie di derby è chiusa da quello della Lanterna, Genoa- Sampdoria, in programma alla 18° giornata.

Calcio - Comunicablog

SOCCERITALIA
SPORT