SPORT
La MLS in trattative per vendere la SUM
Scritto il 2011-09-12 da Franco Spicciariello su Soccer Business

La Major League Soccer sta negoziando la cessione di una quota del suo braccio business, la Soccer United Marketing, alla società Providence Equity Partners, riporta lo SportsBusinessJournal.

Le trattative vanno avanti da alcune settimane, e sembra che Providence sia interessata ad acquisire il 25% della società per una cifra intorno ai $125/150 milioni, che valuterebbe quindi la SUM tra i $500/600 milioni.

La MLS potrebbe utilizzare il cash derivante da questa operazione sia attraverso una distribuzioine ai propri azionisti, per anni costretti a perdite nella fase di lancio della lega, e dall'altra parte creare un fondo per l'acquisizione di stelle internazionali per alzare il livello del campionato.

La MLS ha costituito la SUM nel 2001, dopo aver acquistato i diritti TV per i Mondiali 2002. Da allora la SUM è diventata il polmone finanziario della MLS, producendo profitti anche grazie ai numerosi eventi calcistici organizzati in questi anni, ed alla proprietà sui diritti di MLS, CONCACAF Gold Cup, SuperLiga e PanPacific Championship, e alle partnership con club come il Barcellona, che da più anni vola negli USA per tour estivi da tutto esaurito.

La Providence aveva già pensato ad investire nella MSL attraverso un possibile inglresso nella costituzione della franchigia di Philadelphia, orientandosi poi su altro. “Providence ha compreso bene il modello di business della MLS, che trova molto attraente in termini di investimento” ha dichiarato Bob Caporale, chairman di GamePlan, che ha fatto da consulente a Providence su Philadelphia.

Gli investimnenti di società di private equity nello sport non sono molto comuni, visto che non sempre i ritorni sono adeguati. In passato c'è stato molto interesse per l'Arena Football League prima del suo crollo, mentre anni fa Bain Capital puntò addirittura ad acquistare l'intera NHL.

SOCCERITALIA
SPORT